testata per la stampa della pagina
Regione Sicilia
condividi

AVVISO MANIFESTAZIONE INTERESSE A PARTECIPARE IN QUALITÀ DI PARTNER ALLA CO-PROGETTAZIONE DELLA CANDIDATURA DEL COMUNE DI CANICATTI' IN RISPOSTA ALL'AVVISO "EDUCARE IN COMUNE", PER FINANZIAMENTO PROGETTI CONTRASTO POVERTA' EDUCATIVA E SOSTEGNO OPPORTUNITÀ CULTURALI E EDUCATIVE DI PERSONE MINORENNI - D.G.M. 29/2021

Informiamo che l'Amministrazione comunale, con D.G.M. n.29/2021, ha emanato un avviso per manifestazione di interesse a partecipare, in qualità di partner, alla co-progettazione della candidatura del Comune di Canicattì in risposta all'avviso "Educare in Comune", pubblicato dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio, finalizzato al finanziamento di progetti per il contrasto della povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali e educative di persone minorenni.
In particolare, l'Avviso prevede interventi in tre aree tematiche:
A. "Famiglia come risorsa";
B. "Relazione e inclusione";
C. "Cultura, arte e ambiente"  
Le istanze dovranno pervenire via PEC all'indirizzo: protocollo@pec.comune.canicatti.ag.it, entro le ore 13:00 del 24 febbraio 2021, a pena di esclusione.
Nell'oggetto della PEC deve essere riportata la dicitura: Avviso pubblico "EDUCARE IN COMUNE".
Possono partecipare al presente Avviso e alla co-progettazione della candidatura, tutti gli Enti pubblici, le scuole dell'infanzia e le scuole primarie, pubbliche, statali e/o parificate, i servizi educativi per l'infanzia e scuole dell'infanzia paritarie, le scuole paritarie di ogni ordine e grado, uno o più soggetti del terzo settore, imprese sociali, enti ecclesiastici ed enti di culto dotati di personalità giuridica, singolarmente o raggruppati in partnership.
Per i soli enti privati coinvolti tra cui, (ai sensi dell'art. 2, comma 6, del decreto del Ministro per le pari opportunità e la famiglia 25 giugno 2020), i servizi educativi per l'infanzia e scuole dell'infanzia paritari, le scuole paritarie di ogni ordine e grado, gli enti del Terzo settore, le imprese sociali e gli enti ecclesiastici e di culto dotati di personalità giuridica, devono aver maturato una comprovata esperienza di almeno tre anni nell'area tematica per la quale è posta la candidatura, secondo quanto previsto dall'articolo 4, comma 2, dell'Avviso e prevedere, nell'oggetto dello statuto o dell'atto costitutivo, una o più aree tematiche tra quelle descritte nell'allegato 1 dello stesso avviso.
Il messaggio PEC dovrà contenere, a pena di esclusione, la seguente documentazione:
a) domanda di partecipazione firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto proponente (Allegato 1);
b) dichiarazione sostitutiva del legale rappresentante (Allegato 2);
c) proposta progettuale, da predisporre secondo l'allegato modulo C dell'avviso pubblico di cui all'oggetto, che preveda interventi in una delle suddette tre aree tematiche (Ciascun soggetto proponente può presentare esclusivamente una sola proposta progettuale per ciascuna delle aree tematiche sopra dette).
d) (ad esclusione dei soggetti pubblici), copia dello statuto, dell'atto costitutivo o di altro atto concernente le finalità proprie dell'ente da cui si evincano le caratteristiche richieste all'art. 2 del presente Avviso;
e) relazione sulle attività svolte da tali enti, negli ultimi tre anni, da cui si evinca l'esperienza nell'area tematica per la quale si concorre;
f) (ad esclusione dei soggetti pubblici), dichiarazione sottoscritta digitalmente resa ai sensi e per gli effetti di cui al Decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 attestante: * il nominativo del legale rappresentante del soggetto proponente e l'idoneità dei suoi poteri alla sottoscrizione della documentazione richiesta dal presente Avviso; * l'assenza delle cause di incompatibilità a contrarre con la pubblica amministrazione, e precisamente che il soggetto proponente non si trovi in alcuna delle situazioni di esclusione della partecipazione al presente procedimento di cui all'art. 80 del Decreto legislativo del 18 aprile 2016 n. 50; * la regolarità con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori.
Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare l'ufficio al seguente indirizzo pec: solidarietasociale@pec.comune.canicatti.ag.it

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO