1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Testata per la stampa
 
 
 

Contenuto della pagina

Barone Francesco Lombardo

Barone Francesco Lombardo

Nato a Canicattì nel 1835, saggio e generoso gentiluomo, dalle idee liberali e democratiche.

Uomo estremamente ricco fu l'emblema della borghesia illuminata del suo tempo.
 
Vicino ai contadini usava dire: "Ai contadini affamati diamo lavoro e non elemosine"

Ai contadini diede in affitto parte dei suoi terreni, trasformando vaste estensioni dei suoi latifondi in mandorleti e costruendo all'interno dei suoi poderi numerose case coloniche e strade per 60 Km.

Si battè per la soppressione delle decime regie siciliane e si mise a capo della "Lega dei Comuni siciliani per la riforma delle circoscrizioni".
 
Benefattore anche con una lauta elargizione, per la costruzione dell'ospedale di Canicattì, che porta il suo nome.
 
Su progetto del Basile aveva fatto costruire la Villa Firriato, splendido esempio di stile Liberty e attorno un magnifico giardino. 

Morì a Palermo il 21 gennaio 1910

 
 
 

 

P.E.C.
 
<Aprile 2014
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
Meteo