1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Testata per la stampa
 
 
 

Contenuto della pagina

Giudice Antonino Saetta

Antonino Saetta

Nato a Canicattì il 25 ottobre 1922 figlio di Stefano, maestro elementare e da Maddalena Lo Brutto.

Conseguita la maturità classica presso il liceo ginnasio statale di Caltanissetta si iscrisse nel 1940 alla facoltà di Giurisprudenza all'Università di Palermo.

Dopo aver conseguito la laurea nel 1944 con lode, vinse il concorso per Uditore Giudiziario.

Entrò in Magistratura nel 1948.

La sua prima sede fu Acquiterme in Piemeonte e poi nel 1955 a Caltanissetta.
 
Nel 1969 è Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Sciacca.
 
Nel 1976 è Consigliere presso la Corte d'Assise d'Appello di Genova.
 
Nel 1985 ricoprì le funzioni di Presidente della Corte d'Assise d'Appello di Caltanissetta dove si occupò per la prima volta di un'importante processo di mafia.

Poi andò definitivamente a Palermo quale Presidente della prima sezione della Corte D'Assise d'Appello dove si occupò di altri importanti processi per mafia.

Per natura schivo e riservato, aveva fatto carriera lontano dai centri di potere.
 
Nell'esercizio delle sue funzioni si era dimostrato non influenzabile e fermo nel condurre i processi, non suscettibile di intimidazione.
 
Fu ucciso dalla mafia insieme con il figlio Stefano il 25 settembre 1988, sulla strada AG-CL mentre da Canicattì tornava a Palermo.

 
 
 

 

P.E.C.
 
<Ottobre 2014>
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
Meteo